Ai Weiwei

Svaniti 10 mila bambini (e Ai Weiwei imita Aylan)

Diecimila mancano all’appello. Bambini sopravvissuti alla grande traversata dal Medio Oriente all’Europa, affidati al Dio dei loro padri e ai trafficanti di speranza. Su un milione di profughi arrivati nel 2015, 270 mila sono minori, 26 mila non accompagnati. Di questi, 10 mila sfuggono ai radar, 5 mila solo in Italia. Ritrovati da familiari già [&hellip

Corriere della Sera • 1/2/2016 • Bambini & Giovani, Copertina, Diritti umani & Discriminazioni, Immigrati & Rifugiati • 534 Viste

Diecimila mancano all’appello. Bambini sopravvissuti alla grande traversata dal Medio Oriente all’Europa, affidati al Dio dei loro padri e ai trafficanti di speranza. Su un milione di profughi arrivati nel 2015, 270 mila sono minori, 26 mila non accompagnati. Di questi, 10 mila sfuggono ai radar, 5 mila solo in Italia. Ritrovati da familiari già residenti nel Vecchio Continente o caduti in reti criminali. «Non sappiamo dove siano, cosa facciano e con chi»: è l’Europol, l’agenzia d’intelligence delle polizie Ue, a denunciare il pericolo che molti siano avviati allo sfruttamento sessuale. Gang criminali attive nel business del reclutamento migranti sono state individuate in Germania e Ungheria. In fuga dalla guerra, nel mirino degli sfruttatori, bambini vittime troppe volte. Dice anche questo lo scatto dell’artista cinese Ai Weiwei riverso in riva al mare come Aylan, trovato senza vita lo scorso settembre su una spiaggia turca. Aveva 3 anni.

Articoli correlati

5 per mille

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

« »

Pin It on Pinterest

Share This