Bloomberg: I miliardari del mondo sono diventati più ricchi del 23% nel 2017

La ricchezza complessiva è aumentata di circa mille miliardi

La Stampa • 28/12/2017 • Lavoro, economia & finanza nel mondo, Studi, Rapporti & Statistiche • 137 Viste

I Paperoni mondiali si arricchiscono: nel 2017 la loro fortuna è aumentata del 23%. Complessivamente i 500 uomini più ricchi al mondo hanno 5.300 miliardi di dollari, ovvero 1.000 miliardi di dollari in più rispetto allo scorso anno.

L’uomo più ricco al mondo è dunque il fondatore di Amazon, Jeff Bezos. Il secondo più ricco è Bill Gates, con 91,3 miliardi, il terzo è Warren Buffett con 85 miliardi, il quarto il fondatore di Zara, Amancio Ortega, con 75,5 miliardi e il quinto è Mark Zuckerberg con 72,6 miliardi. La tecnologia occupa così tre delle cinque pirme posizioni.

Il primo italiano della lista è Giovanni Ferrero, alla posizione 33, con 24,2 miliardi, seguito da Leonardo del Vecchio, fondatore di Luxottica, in posizione numero 37 con 22,5 miliardi. Il terzo italiano nella classifica è Paolo Rocca(Techint) con 9,15 miliardi, seguito da Silvio Berlusconi, con 8,5 miliardi, e Giorgio Armani, con 8,16 miliardi.

Scorrendo la lista, si trovano 38 miliardari cinesi (hanno aggiunto in totale 177 miliardi, il 65% in più rispetto al 2016 e l’aumento maggiore tra i «paperoni» dei 49 Paesi in classifica) e ci sono 27 russi, che hanno aggiunto 29 miliardi a 275 miliardi. A far la parte del leone sono però gli americani: in lista ci sono 159 miliardari, che hanno visto salire il proprio patrimonio del 18%, ovvero di 315 miliardi, a un totale di 2.000 miliardi.

58 miliardari hanno visto calare il proprio patrimonio, perdendo in totale 46 miliardi: tra questi ci sono il magnate francese delle telecomunicazioni Patrick Drahi (-39% a 6,3 miliardi) e il principe saudita Alwaleed Bin Talal (-1,9 miliardi a 17,8 miliardi) a causa dello scandalo corruzione che ha travolto il principe ereditario Mohammed bin Salman.

Fonte: La Stampa

Articoli correlati

5 per mille

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

« »

Pin It on Pinterest

Share This