5 per mille: la Finanziaria sopprime la misura per il non profit

Critiche dalle associazioni

ROMA – La sperimentazione del 5 per mille finisce qui, nella Finanziaria 2007. Introdotto per il 2006 dal precedente documento di programmazione finanziaria e voluto dall`allora ministro dell`Economia, Giulio Tremonti, il provvedimento aveva suscitato da subito forti perplessità nel mondo dell’associazionismo per la farraginosità delle procedure, per il timore di una “concorrenza” con l’8 per mille e forse, soprattutto, perché vissuto come l’ennesimo provvedimento parziale in mancanza di un disegno coerente di riordino delle agevolazioni fiscali in materia. Tuttavia, malgrado le ore di code, i tempi ristrettisi per l’inoltro delle domande di accredito, mille polemiche, in migliaia tra associazioni di volontariato e promozione sociale, onlus e fondazioni, istituti di ricerca scientifica, sanitaria e universitaria, servizi sociali dei Comuni hanno inviato la documentazione all`Agenzia delle entrate per poter essere inseriti nell`elenco – sterminato – di chi può usufruire della quota 5 per mille Irpef.


Related Articles

Cucchi, la colpa delle istituzioni

Il dato ine­qui­vo­ca­bile è che Ste­fano Cucchi ha subito vio­lenze dopo l’arresto. Vio­lenze che hanno gon­fiato e arros­sato i suoi occhi, tume­fatto il volto, rico­perto di lividi il corpo, e frat­tu­rato le ossa

Preoccupante aumento di abusi sessuali sui bambini

Nel 2006 in Italia sono aumentati del 30% gli episodi di violenza sui minori, mentre il mercato pedopornografico alimentato da

L’asilo svizzero a misura di bambino

Il Ceis di Rimini, villaggio in cui nacque la pedagogia italiana.Nel 1938, a ventisei anni, l’insegnante socialista svizzera Margherita Zoebeli venne incaricata dal sindacato del suo paese di organizzare l’espatrio in Francia di dozzine di bambini, orfani e non solo, dalla Spagna dove i franchisti stavano definitivamente sconfiggendo la Repubblica.

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment