Sulle autostrade aree di sosta per cani e gatti

Cucce all’ombra, acqua corrente, impianti di spurgo, sistemi di igienizzazione. Il servizio «Fidopark» rientra nello spirito di un’Italia sempre più «animal friendly» , amica degli animali. Si aggiunge a una serie di facilitazioni per i padroni. Alberghi aperti ad ospiti di specie diverse da quella umana, traghetti con croccantini e scodella in cabina, spiagge senza preclusioni (ma sono ancora troppo poche).
Le piazzole di Autogrill sono state create in collaborazione con AmicoPets, Royal Canin e l’associazione dei medici veterinari (Anmvi). Sedici in tutto, in funzione durante i fine settimana di punta. Saranno presenti veterinari, volontari e, a Secchia Ovest, sulla A1, nei pressi di Modena, è stato predisposto un percorso di agility. Semplificare la vita delle famiglie in vacanza secondo il ministro del Turismo Michela Brambilla significa prevenire il fenomeno degli abbandoni: «È un gesto l’abbandono che fa torto a un Paese civile come è il nostro e non corrisponde ai comportamenti degli italiani. È bastato negli ultimi due anni sviluppare il progetto Turisti a 4 zampe per veder diminuire gli abbandoni. Lo scorso anno si sono dimezzati e questo grazie all’offerta di strutture alberghiere pronte ad accogliere cani e gatti» .
Le aree protette esistevano già , ha chiarito per Autogrill il direttore generale comunicazione Giuseppe Cerroni, ma sono state ristrutturate per l’estate 2011. Purtroppo anche i proprietari più amorevoli sottovalutano il rischio di lasciare in auto durante la sosta cane o gatto anche per pochi minuti.
Marco Melosi, presidente di Anmvi, ritiene fondamentale la presenza del veterinario: «Insegneremo come prevenire lo stress da viaggio e i colpi di calore e come affrontare una vacanza con gli animali» . Circa 10 milioni di famiglie italiane possiedono un animale. Il 48,4%un cane, il 33,4%un gatto. Si stima che nei giorni di Pasqua circa 800 mila famiglie hanno portato con degli amici quadrupedi.


Related Articles

Calciatore espulso per razzismo sconta la sua pena tra gli immigrati

Squalificato per aver detto “vu cumprà” a un avversario ghanese Il giovane centrocampista dell’Atalanta Primavera, Alberto Grassi, ha scelto di fare il volontario per dimezzare la punizione

Tre siti web per condividere il cibo e combattere gli sprechi

food sharing

 Sharing economy. Dagli Stati Uniti alla Gran Bretagna, abbiamo scelto tre piattaforme web che permettono di condividere il cibo tra vicini, risparmiando ed evitando gli sprechi

Eritrei a San Lupo. Un comune solidale

SAN LUPO (BENEVENTO) Da qui, alla fine dell’Ottocento, Carlo Cafiero ed Errico Malatesta scelsero di far partire un’insurrezione anarchica che

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment