Tag "marcia repubblicana"

Back to homepage

La République delle dif­fe­renze

Charlie Hebdo. La manifestazione di risposta agli attentati di Parigi non ha avuto il riflesso autoritario da molti temuto. La giornata di domenica apre quindi inedite possibilità di pensare politicamente un altro concetto di «fraternité»

Read More

Dopo Parigi: più fanti che santi

Occidentalismi. Le vecchie regole non sono state rimpiazzate da nulla di altrettanto solido e condiviso. Il bipolarismo è sfociato in un “unipolarismo imperfetto” destinato all’instabilità permanente

Read More

Se il mondo riscopre la Francia

Abbiamo visto sfilare uomini e donne con emozione e fermezza, pacifici e decisi, laici o religiosi di ogni credo e di ogni genere

Read More

L’universalismo non è un pranzo di gala 0

Libertà. Un mondo «arlecchino», con ognuno chiuso nel proprio ghetto, rappresenta la rinuncia all’universalismo. E un relativismo estremo non è tolleranza, è sordità. La costruzione di un sistema di valori europeo è lontana. Ma sempre più necessaria

Read More

Hol­lande non voleva Netanyahu a Parigi 0

Hollande ha cercato invano di tenere lontano il premier israeliano, Netanyahu ha imposto sua presenza, l’Eliseo ha risposto estendendo l’invito al presidente palestinese Abu Mazen

Read More

La lotta per la libertà non è uguale alla lotta al ter­ro­ri­smo 0

la lotta al ter­ro­ri­smo non è la stessa cosa della lotta per la libertà, seb­bene si cer­chi ripe­tu­ta­mente di con­fon­derle, appiat­tendo la seconda sulla prima

Read More

La Francia torna plurale 0

Parigi. Quattro milioni di francesi per strada senza «nessuna paura» e contro la strumentalizzazione dei «discutibili» capi di Stato. Insieme alla mobilitazione si accende anche la polemica politica: dall’86 varate ben 15 leggi anti-terrorismo. E ora la destra chiede un Patriot Act

Read More

Charlie Hebdo. L’ambiguità delle piazze francesi

Le sole parole equilibrate nel diluvio di dichiarazioni di orrore e di angoscia anche della stampa italiana per l’assassinio dei disegnatori e del direttore di Charlie Hebdo le ha scritte Massimo Cacciari, riportando la questione alla sua dimensione temporale e politica

Read More

Zygmunt Bauman: «Vendetta contro la libertà d’opinione Così le città diventano polveriere»

Superficialità del multiculturalismo, sottomissione alle leggi di mercato che riducono gli ultimi a «scarti» del progresso socio-tecnologico, prossimità e umiliazione dell’altro da sé sono i meccanismi fondamentali colti nei fatti di Parigi dallo sguardo verticale di Zygmunt Bauman

Read More

Due milioni in piazza nella grande marcia contro la paura “Parigi capitale del mondo”

Le tragedie dei giorni scorsi sembrano aver unito l’Europa. L’abbraccio dei leader e i sorrisi dei bambini. L’impressione è quella di una festa di liberazione. Dal terrore

Read More