I paradossi del “reddito” 5Stelle: precari cercheranno lavoro ad altri precari

I paradossi del “reddito” 5Stelle: precari cercheranno lavoro ad altri precari

Workfare all’italiana. L’attesa potrebbe durare per un tempo ancora non definito. Le regioni, che ieri hanno incontrato Di Maio, dovranno assumere altre 4 mila persone, ma si saprà quando “alla fine dell’estate”. E il reddito parte ad aprile…

Saranno seimila i «navigator» precari (co.co.co. per due anni) assunti tramite l’Agenzia nazionale per le politiche attive del lavoro (Anpal).

Si aggiungeranno ai 654 esistenti per sopperire al periodo, ancora indeterminato, che serve ai centri per l’impiego per andare a regime. Precari che aiuteranno altri precari – trasformati in veicoli per gli sgravi alle imprese – a cercare un lavoro.

Per realizzare l’opera saranno convocate, sostiene il ministro del lavoro Di Maio, «agenzie private».

Il cosiddetto «reddito di cittadinanza» rischia di continuare, ingigantendolo, un paradosso. Per arrivare a realizzarlo sono stati annunciati tempi record. Da aprile ci sarà, dunque, un nuovo esercito di precari.

«Ci sono tempi incomprimibili per la selezione del personale, non meno di sei mesi» ha osservato Cristina Grieco – coordinatrice degli assessori regionali arrivando ieri al primo incontro dopo il 16 ottobre con il ministro del lavoro Di Maio.

Le regioni hanno in mano le politiche del collocamento (i centri per l’impiego) dovrebbero infatti assumere altre 4 mila persone. Ma per saperlo bisognerà attendere «la fine dell’estate».

Anche se il «decretone» non ha avuto ancora il «bollino» della ragioneria, i Cinque Stelle lo festeggeranno oggi dalle 11 a Roma in via Palermo 12 con Conte, Grillo, Davide Casaleggio, Di Maio e Di Battista

* Fonte: IL MANIFESTO



Related Articles

Senza dimora: in Ue sempre più giovani donne immigrate o richiedenti asilo

Aperta a Bruxelles la Conferenza europea sull’homelessness: si cercano linee guida e strategie comuni per combattere il fenomeno. I dati sono limitati, ma la tendenza vede sempre più donne vittime della disgregazione familiare

Atene ormai è senza medicine Novartis sospende la fornitura

Grecia / SAMARAS NON TROVA L’OK SUI NUOVI TAGLI. IN PIAZZA FARMACISTI E MEDICI

L’autunno del commercio La crisi «chiude» i negozi

Nel 2012 potrebbero cessare l’attività  fino a 150 mila imprese

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment