È in Europa l’altro mondo possibile

Un intervento del filosofo francese sul futuro dell’Unione europea L’Europa dovrà inventarsi la geometria variabile, una forma statuale ed amministrativa inedita nella storia O la costruzione europea trova nuove basi oppure crollerà cancellando per molto tempo ogni chance di azione politica collettiva Facebook Twitter Google+ Stampa

redazione • 28/3/2007 • Europa • 338 Viste

Un intervento del filosofo francese sul futuro dell’Unione europea L’Europa dovrà inventarsi la geometria variabile, una forma statuale ed amministrativa inedita nella storia O la costruzione europea trova nuove basi oppure crollerà cancellando per molto tempo ogni chance di azione politica collettiva

Articoli correlati

5 per mille

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

« »

Pin It on Pinterest

Share This