Lo scrittore e accademico Refaat Alareer ucciso ieri dalle bombe israeliane

Lo scrittore e accademico Refaat Alareer ucciso ieri dalle bombe israeliane

Loading

L’ultima cosa che aveva scritto agli amici è stata: “La situazione è molto desolante, non abbiamo nemmeno l’acqua… ho solo la mia penna, la lancerò contro i soldati di occupazione se invadono, anche se dovesse essere l’ultima cosa che farò”

Refaat Alareer era un accademico e docente presso l’Università islamica di Gaza, dove insegnava poesia straniera e letteratura inglese.
Era autore di romanzi e libri sulle tante sfide della vita a Gaza sotto l’occupazione israeliana. E’ sempre stato molto attivo nel denunciare i crimini israeliani sui social media.
Refaat diceva sempre: “Quando scriviamo dei martiri, si deve sapere che è stata l’occupazione israeliana ad ucciderli. Non dobbiamo mai dimenticare di scrivere il colpevole”.
L’ultima cosa che aveva scritto su twitter e agli amici è stata: “La situazione è molto desolante, non abbiamo nemmeno l’acqua… ho solo la mia penna, la lancerò contro i soldati di occupazione se invadono, anche se dovesse essere l’ultima cosa che farò. Non abbiamo niente da perdere.”
Suo fratello era stato ucciso dall’occupazione israeliana nella guerra del 2014.
Rafat Alateer è stato ucciso da un bombardamento israeliano il 7 dicembre 2023 mentre si trovava a casa di sua sorella. Aveva 44 anni.

Lo avevamo intervistato nel numero 8 del giugno 2018 del nostro magazine internazionale Global Rights, dal titolo La letteratura è uno strumento di resistenza, qui scaricabile (in inglese, il testo è a pag. 49)

GR-6-WRITERS-ENG-LOW

 

 

 

 

 

 



Related Articles

Entrevista con Remziye Tosun, diputada del HDP, condenada a 10 años de prisión

Loading

La acusación es parte del intento de castigar a todos los que sobrevivieron al asedio de Sur por parte del ejercito turco, entre el 2015 y el 2016

U.S. Relies Heavily on Saudi Money to Support Syrian Rebels

Loading

When President Obama secretly authorized the Central Intelligence Agency to begin arming Syria’s embattled rebels in 2013, the spy agency knew it would have a willing partner to help pay for the covert operation: Saudi Arabia

UNA ESTRATEGIA PARA DERROCAR AL GOBIERNO DE VENEZUELA

Loading

El reelecto Presidente venezolano, Nicolás Maduro, ya ha hecho un llamado a los candidatos opositores a un diálogo nacional que dadas las circunstancias y posicionamientos es realmente improbable

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment