Tag "multinazionali"

Back to homepage

Pandemia. Brevetti farmaceutici, alla WTO sui vaccini accordo al ribasso

Vaccini. Il compromesso raggiunto dopo due anni delude Ong e paesi a basso reddito. Nulla di fatto su farmaci e test. «L’accordo costituisce un precedente negativo per future pandemie e crisi sanitarie globali» denuncia Msf

Read More

Vandana Shiva: «Così la finanza specula sulla crisi del grano»

INTERVISTA. Per Vandana Shiva la guerra è usata dai monopolisti e dalla finanza per aumentare i loro profitti. E la lobby degli ogm è pronta ad approfittarne

Read More

Guerra & Business. Le multinazionali all’arrembaggio delle terre agricole ucraine

CRISI UCRAINA. Già nel 2016 dieci multinazionali agricole erano giunte a controllare 2,8 milioni di ettari di terre. Oggi le stime parlano di 3,4 milioni di ettari in mano ad aziende straniere e società ucraine partecipate da fondi esteri

Read More

Oxfam. Ogni 30 ore un nuovo miliardario e un milione di poveri in più

Oxfam punta il dito contro i super ricchi che hanno tratto profitto dalla pandemia. L’Ong: urgenti misure fiscali che riequilibrino le disuguaglianze globali

Read More

Caserta. Logista chiude, assemblea permanente dei lavoratori

La multinazionale spagnola ad agosto aveva già dismesso il deposito di Bologna. Cgil e Cisl: «I bilanci sono floridi, è un’operazione volta solo a massimizzare i profitti sulla pelle dei dipendenti»

Read More

Grecia. Libertà di stampa a rischio, imputati tre giornalisti

Il nuovo attacco al giornalismo è stato unanimemente condannato dall’Ordine dei Giornalisti greci ma anche dal Centro Europeo per la Libertà di Stampa e dei Media

Read More

Argentina. Inascoltate le proteste, approvata la megaminiera di Chubut

Estrattivismo minerario. Via libera allo sfruttamento del giacimento d’oro. Gli abitanti in lotta da anni: «Non ci fermeremo». Nel 2003 al referendum l’80% disse di no allo sfruttamento da parte dell’impresa canadese Meridian Gold

Read More

Delocalizzazioni. Il governo si limita a un «buffetto» alle multinazionali

Inserito in manovra un provvedimento: si limita a raddoppiare i costi del licenziamento. Il decreto annunciato a luglio prevedeva una multa fino al 2% del fatturato. Ora 3 mila euro a licenziato ma i sindacati non potranno appellarsi ai tribunali del lavoro

Read More

La lunga lotta dei contadini indiani per la sovranità Alimentare

Navdanya. Trent’anni di battaglie contro il libero commercio, fino alla resistenza contro le tre leggi del governo Modi che favorivano i monopoli governativi. Durata finché le norme sono state ritirate

Read More

Whirlpool. Il Tribunale dà ragione all’azienda, «ma la nostra lotta continua»

Rigettato il ricorso dei sindacati. L’azienda ha licenziato i 321 operai conoscendo l’esito. Fiom: ora il governo acceleri sul consorzio. L’assemblea di fabbrica: combattiamo da due anni e mezzo, la vertenza terminerà quando saremo tutti riassunti e a via Argine si tornerà a produrre

Read More

Whirlpool non rispetta gli accordi e invia 321 lettere di licenziamento

Multinazionali in Italia. Nonostante l’attesa per la sentenza del tribunale di Napoli e gli impegni del governo gli americani non vogliono attendere. La Fiom: tracotanza senza limiti, ma continueremo la lotta

Read More

G20. Il Summit non ascolta le richieste della società civile

Il vertice. Draghi ripropone la formula da applicare alle multinazionali. Critiche dalla società civile, che aveva chiesto un impegno vincolante dei paesi ricchi nei confronti di quelli a basso e medio reddito

Read More

Sicurezza Alimentare, l’insostenibile vertice delle Nazioni Unite

Domani a Roma il pre-vertice sulla crisi alimentare mondiale, all’ombra di Ogm e Agricoltura industriale. La protesta dei movimenti. I paesi ricchi hanno inaugurato lo spreco del cibo come prassi, con una iper-produzione scellerata e insostenibile. Disfunzioni strutturali che sono esplose durante la pandemia

Read More

Sicurezza alimentare e biodiversità. Il green washing delle multinazionali

Esiste un vivace e crescente approccio alternativo alla sicurezza alimentare e alla produzione di cibo basato sulla biodiversità, che massimizza i benefici per la salute e per il benessere del pianeta e dei suoi abitanti. In tutto il mondo, stanno

Read More

La tassa globale è stata approvata dai G20, ma è minima e «leggera»

G20. Dopo due giorni di discussioni, l’accordo per una tassa mondiale sulle multinazionali è stato approvato a livello politico. Imporrà, non prima del 2023, una tassa minima del 15% sugli utili delle multinazionali. Non mancano però i dubbi: i «molteplici dettagli» da chiarire e le resistenze interne all’Ue

Read More

G20. Global tax, una truffa: pagheranno solo 78 multinazionali

La ricerca dello European Network for Economic and Fiscal Policy Research permette di comprendere la truffa sull’aliquota globale minima delle tasse sulle multinazionali costruita dai governi e presentata come un evento storico al G20 di Venezia. Oxfam: “Portare subito l’aliquota al 25%. All’Italia tra 7 e 11 miliardi in più all’anno”

Read More

G20. Quasi accordo sulla tassazione (minima) per le multinazionali

G20. Il summit di Venezia prova a ratificale quanto deciso dall’Ocse. Ma i «paradisi fiscali» resistono. La «minimun tax» dovrebbe portare nelle casse degli Stati intorno ai 150 miliardi di dollari l’anno

Read More

Too big to pay: i miliardari USA esentasse

ProPublica rivela 15 anni di dichiarazioni dei redditi dei 25 uomini più ricchi del paese. Versato in media il 3,4% dei patrimoni. Nel 2011 l’uomo più ricco del mondo non ha pagato un dollaro di tasse federali: con una fortuna di 18 miliardi, Jeff Bezos ha chiesto un credito di 4.000 dollari per i figli. L’ha ottenuto

Read More

Tassazione delle multinazionali: l’Irlanda rema contro

In ballo c’è il suo modello di crescita basato sulle tassazioni morbide dei profitti delle corporation

Read More

Multinazionali, tassa al 15%: «È ridicolmente bassa, premiati gli autori degli abusi fiscali»

Dure le reazioni all’accordo fiscale tra i paesi dominanti al G7 di Londra. Oxfam: «La maggioranza dei paesi non accetterà queste briciole». Tax Justice Network: «Il problema è la distribuzione dei proventi, ora rischia di essere iniqua». Gabriel Zucman, coordinatore dell’Osservatorio fiscale europeo: «Serve un’aliquota al 25%. Negli anni Ottanta era al 50%»

Read More