Le violazioni dei diritti umani in Turchia e il silenzio dell’Europa. La registrazione

Le violazioni dei diritti umani in Turchia e il silenzio dell’Europa. La registrazione

Loading

La registrazione video effettuata da Radio Radicale del dibattito dal titolo “Le violazioni dei diritti umani in Turchia e il silenzio dell’Europa. Per la libertà di Abdullah Ocalan e di tutti i prigionieri politici per i diritti del popolo curdo all’autodeterminazione”, tenuto a Milano mercoledì 15 febbraio 2023, promosso da associazione Società INformazione/Diritti Globali, Tribunale Permanente dei Popoli e Ufficio di Informazione del Kurdistan in Italia

Sono intervenuti: Duccio Facchini (direttore del mensile Altreconomia), Sergio Segio (associazione Società INformazione/Diritti Globali), Donatella Ianelli (avvocato penalista, membro della delegazione internazionale), Enrico Maria La Forgia (caporedattore MENA), Laura Quagliuolo (Rete Jin), Yilmaz Orkan (coordinatore dell’Ufficio di Informazione del Kurdistan in Italia), Gianni Tognoni (Tribunale Permanente dei Popoli).

 

https://www.radioradicale.it/scheda/690347/le-violazioni-dei-diritti-umani-in-turchia-e-il-silenzio-delleuropa-per-la-liberta-di

 



Related Articles

Regno Unito. L’Alta corte esamina l’accordo per “esportare” gli asilanti in Ruanda

Loading

Dopo la cancellazione del primo volo di espulsione il governo di Johnson non si era arreso. E anche la nuova premier Liz Truss sostiene l’intesa con Kigali, dove l’«esternalizzazione dell’asilo» è sempre più una specialità della casa

I DIRITTI DEI MINORI MIGRANTI

Loading

LETTERA APERTA
Stimato Ministro Cancellieri,
mi corre il dovere di indirizzarle queste lettera aperta nella speranza di ottenere finalmente per la nostra organizzazione l’autorizzazione a svolgere il nostro lavoro in favore dei minori stranieri non accompagnati che, con regolarità , sbarcano a Lampedusa. Con minor clamore mediatico dell’estate scorsa, infatti, forse dovuto anche al fatto che il Governo tecnico di cui lei fa parte è sostenuto da quasi tutte le forze parlamentari, continuano sull’isola gli sbarchi dei migranti.

Russia,Usa ed Europa prove di guerra per strappare la Siria allo Stato islamico

Loading

Il Cancelliere allo Scacchiere britannico Osborne rilancia: “Dobbiamo affrontare il dramma dei profughi alla sua origine” I raid della coalizione sono relativamente efficaci ma non spostano i rapporti di forza sul terreno

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment